Microcredito per 150 donne. Manila, Filippine.

Linea strategica: Empowerment della donna
Titolo: Microcredito per 150 donne
Dove: quartieri di  Sta. Mesa e Delpan;  Manila
Inizio progetto: settembre 2012

Fase in corso: Progetto Concluso

Contesto: la Repubblica delle Filippine (posto 112 ° su 187 paesi nell’Indice di sviluppo umano delle Nazioni Unite) è un paese afflitto da estrema iniquità nella distribuzione della ricchezza: circa il 30% della sua popolazione totale –  circa 30 milioni di persone- vive al di sotto della soglia di povertà Map-Philippinesnazionale e la corruzione è uno principali problemi del paese. La capitale, Manila (11.553.427 persone), ha una vasta area urbana e i villaggi di Sta. Mesa e Delpan sono tra i più poveri e svantaggiati. Sono situati vicino alle rive del fiume Pasig e di tanto si allagano (nell’ agosto 2012, circa il 90% delle case sono state sommerse dalla piena del fiume).
Le donne godono di una soddisfacente uguaglianza nella società filippina; sono loro a gestire il nucleo familiare, le imprese e le finanze familiari. Le Suore salesiane di Don Bosco hanno lanciato per loro una serie di workshop sul micro-credito a partire dal  2011.

Obiettivi: intervenire su una situazione di estrema indigenza di due aree urbane di Manila,  attraverso la concessione a 150 madri molto povere di un micro-credito di 100 euro ciascuna.

Tale programma consentirà alle donne di avviare piccole attività di vendita al dettaglio,  nei mercati locali, di prodotti di base (quali cibo, vestiario, giocattoli e altro) acquistati  grazie al prestito erogato.
Il margine di guadagno ottenuto garantirà a queste donne di migliorare le condizioni di vita proprie e delle loro famiglie.  Le attività generatrici di reddito promosse da questo progetto miglioreranno la condizione delle fasce più deboli che abitano nella capitale, aiutandoli, con un focus specifico sulle donne, nella  costruzione di valide imprese di piccole dimensioni.

Contenuto: il progetto è articolato in due attività: una prima fase di formazione, delle donne selezionate, sull’imprenditorialità e sull’ impiego dei piccoli prestiti e una successiva di effettiva erogazione dei prestiti stessi. Ciascuna donna riceverà 100 euro. Una piccola parte viene messa da parte  come risparmio e la rimanente (al netto di una somma contenuta per coprire i costi di assicurazione e garantire l’accantonamento di fondi destinati a supportare il finanziamento di ulteriori prestiti ad altre madri) viene investita dalla donna. Tale modalità di sostegno delle donne è già stata sperimentata  e le donne che ne hanno già beneficiato sono, nel loro insieme,  membri  del c.d. “Club della mamma”.

Beneficiari diretti: 150 madri in situazione di estrema povertà di due aree urbane di Manila; i loro figli e le loro famiglie; la comunità, più in generale.

Costi del progetto:   18.000 euro

Risultati raggiunti :

  • il progetto ha consentito a  150 donne di avviare, tramite il micro-credito, piccole attività di compra – vendita al dettaglio nei mercati locali,
  • ha permesso loro di provvedere in modo più adeguato al sostentamento delle famiglie;
  • le donne hanno acquistato fiducia nelle proprie capacità;
  • E’ aumentata l’autonomia economica e il ruolo delle donna all’interno delle famiglie e delle comunità.