Gruppi Vides Ultime notizie Volontariato

Campo Volontariato VIDES Argentina – Bahìa Blanca

Scritto da patrizia

Dall’ 8 al 18 Gennaio alcuni giovani volontari si sono messi in cammino per raggiungere la popolazione di Carrilil, Ruca Choroi, un piccolo paesino di montagna nella zona centro occidentale dell’Argentina, in cui vivono gli indigeni Mapuche, il cui nome significa “gente della terra”. Nel paesino abitano circa settanta famiglie che basano il proprio sostentamento sull’allevamento di capre e pecore; alcune tra esse possono contare anche su una mucca che fornisce loro l’approvvigionamento quotidiano di latte. L’unico mezzo di trasporto a disposizione dei  Mapuche sono i cavalli. Le donne si dedicano, oltre alla cura della casa e dei bambini, alla lavorazione di tessuti artigianali: sono organizzate in piccole cooperative, questo permette loro di disporre di un, seppur minimo, introito a beneficio della famiglia. Nel paesino vi è una scuola elementare e, in tempi recenti, è stata inaugurata anche una scuola media. Le scuole offrono ai bambini e ai ragazzi la possibilità di conoscere la propria lingua (Spagnolo e Mapuche) e cultura. Sfortunatamente, per mancanza di mezzi economici, tanti giovani non possono continuare e terminare il ciclo educativo.

I giovani del VIDES hanno dato vita a questa missione perché spinti, in primo luogo, dalla Parola di Gesù che chiede di portare a tutti l’amore di Dio, ma anche dalle parole di Papa Francesco che invita i giovani ad incontrare e aiutare chi vive nella povertà. I giovani del VIDES Argentina hanno abbracciato il messaggio del Papa e si sono messi in cammino per raggiungere il villaggio remoto della Patagonia.  Le visite alle famiglie sono state la prima occasione di incontro e di scambio. La popolazione era entusiasta e riconoscente per la presenza dei giovani volontari che hanno rappresentato una novità dal momento che vive praticamente isolata a causa della distanza da altri centri abitati e del clima estremo. L’incontro è stato l’occasione per condividere storie, cultura, difficoltà e spunti di riflessione sullo sviluppo del paese. I giovani volontari sono rimasti entusiasti dei loro racconti, del loro rispetto per la terra e la natura e per la solidarietà che regna tra gli abitanti del paese. In questo primo anno della missione i giovani VIDES hanno voluto conoscere ed abbracciare la loro cultura e la loro storia, con lo spirito di condivisione dell’amore di Dio. Durante la prima visita gli abitanti li hanno ringraziati per essere andati a conoscerli portando un messaggio d’amore e di speranza per il futuro. I bambini e gli adolescenti, dal canto loro, facevano mille domande sulla vita fuori dai confini del loro piccolo mondo: “Come è un aereo? Come vivete voi? Come sono le vostre case?” .

Sono stati giorni di condivisione e di gioia; i volontari hanno intrattenuto grandi e piccoli con giochi e canti. Durante il corso dell’anno gli incontri continueranno anche attraverso i programmi radiofonici che il gruppo VIDES Bahìa Blanca ha organizzato per far sentire la loro presenza anche quando fisicamente lontani.

Autore

patrizia