Ultime notizie Vita associativa

Advocates for Education, la testimonianza di Giulia

Scritto da francesca

“Durante la settimana dall’8 al 15 aprile 2018, grazie al VIDES Internazionale, ho avuto l’immensa occasione di partecipare ad un corso di formazione organizzato da Don Bosco Youth-Net in cooperazione con il Consiglio d’Europa. Il corso, dal titolo Advocates for Education  si è svolto a Budapest, in Ungheria presso lo European Youth Centre.                                           
Sin dal primo giorno ho avuto modo di socializzare e confrontarmi con ben 24 motivatissimi volontari e 6 educatori, provenienti da 13 paesi diversi (Germania, Armenia, Austria, Belgio, Spagna, Francia, Ungheria, Italia, Malta, Montenegro, Paesi Bassi, Polonia, Slovacchia ed Ucraina).
L’approccio del corso si è basato quasi esclusivamente su un tipo di istruzione non formale, ciò vuol dire che buona parte delle nozioni sono state apprese insieme, lavorando in piccoli gruppi che venivano cambiati costantemente per fare in modo che avessimo l’opportunità di confrontarci ed arricchirci con tutti i volontari presenti, sfruttando al massimo l’aspetto interculturale. L’obiettivo, invece, era acquisire nozioni sui Diritti Umani, con un focus particolare sull’istruzione, per poter poi essere in grado di realizzare concretamente campagne di sensibilizzazione, sostegno e difesa dei Diritti di cui percepiamo che non si faccia abbastanza nei diversi contesti locali di provenienza.

Ciò che mi ha colpito maggiormente di questa magnifica esperienza è senza dubbio la grande occasione di essermi trovata in un contesto multiculturale che mi ha permesso non solo di socializzare con tantissimi altri volontari, ma di arricchirmi parlando con loro. Ho scoperto che, per quanto i nostri paesi fossero diversi, ci sono molte situazioni analoghe e che necessitano del nostro impegno in quanto giovani e parte di una società civile che, nel suo piccolo, può davvero riuscire a cambiare qualcosa e lasciare un segno nella società. Inoltre, essendo il corso volto più sul contesto locale che internazionale, ciò mi ha aperto un po’ gli occhi nel vedere che, effettivamente, anche in una città come Roma c’è davvero tanto da fare… senza questa esperienza non avrei forse mai iniziato ad interrogarmi sui numerosissimi problemi presenti e di conseguenza su quanti Diritti ci vengono negati, ma non ne siamo poi così tanto consapevoli. Il secondo aspetto che mi ha colpito, ancora una volta, è il classico spirito di famiglia che contraddistingue i Salesiani, dico ancora una volta perché ho provato, sin da subito, la stessa sensazione del giorno che feci il colloquio conoscitivo per essere volontaria del VIDES! “

Giulia S.

Volontaria VIDES Internazionale

Autore

francesca